© 2019 by Milena Edizioni.

Officina Milena è un marchio di Milena Edizioni di Casciello Moreno

Partita IVA: IT03855640615

Fred, il reporter
Cronache di un cane giornalista: vol. 1
di Elena Auricchio e Francesco Lopez Visicchio
Fred è un cane meticcio di sette anni appassionato per la carta stampata, infaticabile reporter. È alla ricerca costante di notizie e storie da rivelare e raccontare tutte d'un fiato. Sguardo aguzzo sulla realtà e fiuto infallibile sui temi sociali, Fred è sempre accompagnato dal suo amato padroncino Frenki. In questa prima cronaca seguiamo le loro orme alla scoperta di uno sgombero molto particolare...
 
Contiene approfondimenti sui temi degli sfratti, dell'emergenza abitativa e delle fake news.
Il fumetto
Gli approfondimenti 
1/3
1/2
Elena Auricchio è un’insegnante di francese con una spiccata passione per la didattica inclusiva e collaborativa. Ama sperimentare nuove forme di interazione che vadano al di là dei confini dell’aula e nuovi linguaggi tra i quali il fumetto. Nel 2008 inizia a scrivere manuali scolastici di francese per le scuole medie e superiori (civiltà, corsi di lingua illustrati, manuali per gli istituti di enogastronomia) curando il coordinamento editoriale nella redazione di lingue di Medusa editrice. Scrive fiabe e racconti per bambini. Dall’incontro con Francesco Lopez Visicchio nasce una proficua collaborazione che li vede assieme progettare e realizzare laboratori di fumetto per la scuola, albi illustrati anche tattili. Nel 2015 partecipano al concorso Don’t kick me out risultando tra i vincitori con La linea tonda da I racconti del lago. Per la collana Lire en francais di Medusa editrice escono un suo adattamento didattico de Le Petit Prince e l’antologia L’univers de l’imagination viaggio nei Contes, légendes, fables, poèmes francesi. Luna e gli amici dell’orto esce per Milena editrice nel 2017 nella Collana Narrativa per bambini.
Francesco Lopez Visicchio è un grafico, illustratore, fumettista. Si diploma nel 2002 in grafica e pubblicità allo IED di Torino. Lavora da 15 anni come free-lance per Fabbri Editori, Rizzoli, Mondadori, Centauria, DeAgostini, Electa, Medusa Editrice. Nel 2010 fonda a Bologna il gruppo di fumetto indipendente Expris Comics e assieme al ilgirovago.com collabora con la compagnia teatrale Cantieri Meticci, partecipando alla creazione di progetti di inclusione sociale basati sull’interazione tra linguaggi teatrali e i linguaggi del fumetto. Negli stessi anni inizia quella che sarà una lunga collaborazione con Elena Auricchio con la quale, oltre ad organizzare laboratori scolastici di fumetto, lavora assiduamente alla realizzazione di albi illustrati, libri tattili e manuali scolastici illustrati per le scuole medie e superiori. Per Milena editrice esce nel 2017 Luna e gli amici dell’orto, libro illustrato sui temi del bullismo e dell’inclusività.

Intervista agli autori

La serie tratta di temi di natura sociale. Come mai la scelta di affrontare le questioni con l’ausilio di un “cane reporter” che segue il suo padrone giornalista?

Francesco: Ci piaceva far guardare la realtà attraverso gli occhi di un cagnolino dal fiuto inarrestabile. Abbiamo immaginato che affezionandosi al personaggio curioso e intraprendente, i lettori avrebbero avuto più voglia di muoversi in territori non sempre semplici da indagare. E poi io adoro disegnare cani, prendendo spunto anche dalle mie esperienze personali di appassionato padroncino.

 

A che target di età vi riferite?

Elena: Dai 9 ai 99 anni. Battute a parte, ci sono in questo lavoro vari livelli di lettura. Un bambino della scuola primaria seguirà la storia del cane reporter affezionandosi a lui e al suo sguardo curioso; un adolescente scoprirà qualche aspetto del testo che fa l'occhiolino al nostro modo di vivere "sociale" attraverso la lente dell'ironia; un adulto potrà appassionarsi alle lotte per i diritti civili promosse da Fred e dal suo padroncino, identificandosi in questo o in quell'avvenimento specifico proposto. E al di là della storia a fumetti, anche per gli approfondimenti ciascuno potrà a seconda della propria sensibilità incuriosirsi, aprendo qualcuna delle finestre proposte o anche tutte. Io adoro incuriosirmi e incuriosire!

 

Il finale della prima storia “Uno sgombero particolare” è amaro e irriverente, ben lontano dal buonismo di tanti prodotti simili utilizzati come approfondimenti nelle scuole. Nei vostri progetti scolastici che reazioni avete avuto da parte dei ragazzi?

Elena: I ragazzi sono la vera ricchezza di questa nostra esperienza creativa! Attraverso il loro sguardo sulla storia riusciamo sempre ad andare oltre le stesse nostre aspettative di autori. Ciò che più di tutto ha colpito i ragazzi è stata l'apparente semplicità della storia che cela a loro dire una serie di insegnamenti che si spingono fino ad abbracciare tematiche importanti che riguardano il loro far parte di una collettività. Sia nel corso svolto l'anno scorso assieme a Francesco, che nell'unità didattica trasversale sviluppata quest'anno da me nell'ottica della Cittadinanza attiva, i commenti dei ragazzi sono stati illuminanti! Fred che urla contro gli approfittatori è l'attivista che è in ognuno di noi, quando sentiamo di essere gruppo, uniti e solidali! Facile infangare i giornalisti quando danno fastidio al potere! Grande Fred che non addomestica mai le notizie per ottenere vantaggi e non baratta mai la sua dignità!

 

Il primo volume tratta della problematica degli sfratti e del fenomeno delle fake news. Quali saranno i prossimi temi di analisi?

Francesco: Il volume al quale abbiamo da poco finito di lavorare ci è molto caro! Tocca infatti il tema, oggi così rovente, dell'integrazione dei migranti! Attraverso una storia a fumetti fortemente ironica abbiamo cercato di spingere il lettore su due temi molto difficili da trattare: la diversità quale ricchezza da scoprire ogni giorno e l'idea stessa di "normalità" che così tante idee distorte ha generato e sta generando! Sfida difficile per Fred, ma per questo più avvincente! Mi ha appassionato molto disegnare ambientazioni e personaggi nuovi, mi sono sentito parte delle atmosfere che via via creavo!